Glossario computer


Scopo di questo mini-glossario è una spiegazione dei termini più frequentemente usati

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M
N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

A

Accesso random accesso diretto alle posizioni di memoria dove registrare o leggere informazioni, in contrapposizione all' accesso sequenziale nel quale la posizione dell'informazione dipende da quella dell'informazione precedente.

Accesso in generale, le operazioni di lettura, scrittura e aggiornamento delle informazioni registrate in una  memoria.

adattatore dispositivo che collega due unità elettroniche non simili fra loro. Per esempio, l'adattatore di rete modifica l'energia proveniente da una presa di rete in modo che possa essere utilizzata dal computer. Questo termine può riferirsi anche alle schede che controllano i dispositivi esterni, per esempio i monitor e le unità a nastro magnetico.

Aggiornamento modifica dei dati o di parte di essi tenuti in un archivio.

Algebra di Boole algebra delle proporzioni che possono essere vere o false, sviluppata dal matematico inglese George Boole; costituisce il principio di funzionamento logico del computer

Algoritmo sequenza delle operazioni elementari che devono essere eseguite per risolvere un problema.

alfanumerico caratteri della tastiera come lettere, numeri e altri simboli, per esempio i segni di punteggiatura o i simboli matematici.

Allocazione il processo con il quale le zone di memoria centrale o le aree del disco vengono assegnate per la registrazione di dati o istruzioni.

Ambiente insieme delle risorse e dei vincoli per l'utente che lavora con un sistema di elaborazione. Analisi studio di un problema con individuazione degli elementi caratterizzanti e dei risultati che si devono ottenere sulla base delle esigenze espresse dal committente; progettazione della soluzione automatizzata del problema.

Ampiezza di banda gamma delle frequenze di trasmissione utilizzate sulle reti di comunicazione. Analogico la rappresentazione di quantità numeriche attraverso variabili fisiche,quali la traslazione, la rotazione, il voltaggio oppure la resistenza; in contrapposizione con digitale:

AND operatore logico che rappresenta la congiunzione di due proposizioni; il risultato è una proposizione vera soltanto se entrambe le proposizioni sono vere.

ANSI (American National Standards institute) Ente degli Stati Uniti che è responsabile degli standard nazionali.

API (Application Programming Interface) un insieme di procedure e funzioni che descrivono un'interfaccia per i programmi applicativi.

Applet programma scritto in linguaggio lava inserito all'interno della rete Internet per applicazioni interattive e multimediali.

Applicazione in generale, un'attività, un lavoro, o la soluzione automatizzata di un problema, risolte attraverso l'uso di apparecchiature informatiche.

Architettura la modalità di organizzazione delle risorse hardware e software all'interno di un sistema di elaborazione.

Archivio insieme di dati organizzati legati tra loro da un nesso logico e che possono essere registrati su un supporto di memoria.

ASCII (American Standard Code for Information Interchange) codice binario a 7 bit (nella versione ASCII esteso, 8 bit) usato per rappresentare  numeri, segni di punteggiatura e caratteri speciali all’ interno dei computer.

Asincrono controllo delle attività del computer nelle quali una specifica operazione viene lanciata in esecuzione non appena viene ricevuto il segnale che l'operazione precedente è stata completata e quindi secondo tempi non predefiniti.

Assembler linguaggio Simbolico di programmazione di basso livello che rispecchia le operazioni di base del computer.

Associazione (relationship) legame che stabilisce un'interazione tra le entità.

AUTOEXEC.BAT file batch che esegue una serie di comandi e programmi di MS-DOS ogni volta che si avvia il computer. Questo file non viene necessariamente utilizzato per l'avvio di Windows 95 o di Windows NT versione 4.0 o superiore.

Automazione la ricerca, la progettazione, lo sviluppo l’ applicazione che riguardano i processi e le macchine che sono in grado di elaborare dati, di eseguire attività o di muoversi senza l'intervento dell'uomo

B

Backbone (dorsale) rete fisica di comunicazione ad alta velocità per connettere reti regionali. Background un tipo di esecuzione dove l'utente chiede alla shell del sistema operativo di eseguire un comando in modo non interattivo, consentendo nel frattempo di inserire altri comandi dalla tastiera.

Backup la copia di sicurezza di file, directory o interi supponi su altre unità di memoria di massa. Banca Dati concentrazione e organizzazione di una grande quantità di dati, riguardanti uno specifico argomento o settore, presso Aziende di servizi che sono in grado di mettere a disposizione le informazioni su computer (host) per gli utenti che si collegano ad essi con apparecchiature di telecomunicazione.

Batch tecnica di elaborazione da parte di un sistema operativo che organizza i lavori in sequenza e li esegue a lotti.

BBS (Bulletin Board System) computer che gestisce un sistema di collegamento telematico, per scambio di file e di messaggi.

Binario una proprietà caratterizzata da selezione, scelta oppure condizione nella quale sono presenti solo due alternative possibili.

BIOS (Basic Input-Output System) il software già presente nel computer (firmware) che controlla le operazioni di I\O (input-output) al livello più vicino all' hardware; per esempio in un personal computer il B1OS è il codice memorizzato nella ROM che consente al computer di interfacciarsi con la tastiera, il video, i dischi e di caricare il sistema operativo al momento del bootstrap. Bit abbreviazione di binary digit, cioè cifra binaria, la cifra O oppure la cifra l.

Blocco (block) unità fisica di registrazione su un supporto di memoria di massa, di solito equivalente a 512 byte.

bit deriva da "binary digit" e indica l'unità fondamentale di informazione utilizzata dal computer. Corrisponde a zero o uno. Otto bit equivalgono a un byte. Vedere anche byte.

BPI (Bits per inch) misura della densità di registrazione su un supporto di memoria di massa.

bps bits per second (bit al secondo). Unità di misura della velocità di trasmissione di un modem.

Buffer un'area della memoria RAM riservata per registrazioni temporanee di dati che sono stati acquisiti da una periferica o che sono pronti per essere inviati ad un'unità disco o ad altra periferica.

Bootstrap (o boot) l'operazione che il computer compie all'accensione eseguendo un piccolo programma che consente al sistema operativo di caricare se stesso in memoria centrale.

Bridge dispositivo usato per creare una LAN estesa unendo due o più LAN .

Browser programma che consente  visualizzare pagine provenienti dall'accesso remoto a computer collegati nella rete Internet.

buffer parte della memoria del computer in cui sono temporaneamente memorizzati dei dati. I buffer spesso compensano la differenza nella velocità di trasmissione tra un dispositivo e un altro.

Bug (letteralmente significa cimice) errore nel software che impedisce il funzionamento Corretto di un programma.

Bus la parte di un chip,di una scheda o di un'interfaccia che Consente il passaggio di dati.

Byte l'insieme di 8 bit che corrisponde a un carattere

C

Cache una memoria di tipo RAM utilizzata per trasferire dati tra due unità di un sistema che operano a velocità diverse, per esempio il disco e la memoria centrale, oppure la memoria centrale e la CPU.

CAD (Computer Aided Design) i prodotti software e: le apparecchiature hardware che formano sistemi dedicati alla progettazione assistita dal Computer

Campo parte di un record contenente un dato; in generale Spazio riservato a contenere un dato (per esempio, campo di stampa è lo spazio all'interno di una riga di stampa riservato ad un'informazione).

Canale mezzo fisico per la trasmissione di informazioni tra parti diverse di un sistema di elaborazione o di una rete di comunicazione.

Capacità la quantità cm informazioni può essere memorizzata in una memoria centrale o in supporto di memoria di massa; è espressa in Kbyte, Mbyte, Gbyte o Tbyte.

Carrier (portante) segnale sinusoidale generato sulle linee di una rete di comunicazione per il trasporto delle informazioni digitali.

Cartridge nastro magnetico utilizzato come memoria di massa o come supporto per il backup.

CASE (Computer Aided software Engineering) indica i prodotti software orientati alla produzione automatica di software di qualità e della relativa documentazione (ingegneria del software).

CD-I (Compact Disc-Interactive) formato per dischi C D che Consente di registrare dati e messaggi audio Compressi sulle stesse tracce.

CD-R (Compact Disc-Recordable) disco ottico di tipo WORM che può essere scritto con speciali apparecchiature di registrazione e può poi essere letto Con un normale lettore di CD.

CD-ROM (Compact Disc -Read-Only-Memory) un disco, simile ai CD musicali, che contiene dati e dal quale si può solo leggere.

chip piccolo semiconduttore contenente i circuiti logici e fisici per le funzioni di elaborazione dei dati, memorizzazione e input/output, nonché per il controllo di altri chip.

COM 1, COM2, COM3 e COM4 nomi assegnati alle porte seriali e di comunicazione.

configurazione componenti di un sistema (quali il terminale, la stampante e le unità disco) e impostazioni che definiscono le modalità di funzionamento del sistema stesso. Per controllare la configurazione del sistema si utilizzano i programmi di Hardware Setup.

Coprocessore processore aggiuntivo che serve ad aumentare la velocità complessiva di elaborazione liberando la CPU dall'esecuzione di particolari operazioni (per esempio, coprocessore matematico).

CPU (Central Processing Unit) il microprocessore che governa il processo di elaborazione in un computer.

CRC (Cyclic Redundancy Check) codice per il rilevamento dell'errore usato per controllare se parti di dati sono perse o errate.

CRT (Cathode ray tube tubo a raggi infrarossi) La tecnologia crt è la più usata per costruire monitor e televisori e ruota a uno speciale tubo di vetro sottovuoto,chiamato tubo catodico.Al suo interno esso contiene uno o più cannoni,capaci di sparare fasci di elettroni in direzione dello schermo fosforescente,posto all'estremità opposta del tubo.Utilizzando in modo appropriato un campo magnetico proveniente dall'esterno,i fasci di elettroni in modo tale da creare immagini. 

Crittografia codifica dei dati per garantire la sicurezza durante la trasmissione su una rete pubblica.

CSMA/CD ( Carrier Sense Multiple Access / Collision Detection) protocollo di rete con il quale le stazioni controllano il bus e trasmettono solo quando il bus è libero; se si verifica una collisione, il pacchetto viene ritrasmesso in un tempo successivo.

cursore rettangolino o trattino lampeggiante che indica la posizione corrente sullo schermo.

D

Data Base insieme di archivi di dati organizzati in modo integrato per facilitare la gestione e il ritrovamento dei dati in essi contenuti, evitando )e duplicazioni dei dati.

Debugging (letteralmente spulciare) eliminare gli errori logici, mettere a punto un programma o una procedura.

Default (letteralmente mancanza) un valore assegnato automaticamente o una condizione che sussiste a meno (in mancanza) di una dichiarazione esplicitamente espressa dall’ utente.

Desktop Publishing apparecchiature hardware e prodotti software orientati all'editoria elettronica.

Device dispositivo periferico collegato all'unità centrale di un sistema di elaborazione.

Diagnostica individuazione delle cause di situazione di errori o guasti in prodotti hardware o software con indicazione di eventuali messaggi di errore sul video del terminale.

Dictionary l'insieme di definizioni, descrizioni e caratteristiche degli oggetti che compongono il progetto informatico.

Digitale l'utilizzo di numeri per rappresentare le quantità che caratterizzano un problema o un calcolo.

Digitizer dispositivo per il rilevamento dei punti di un disegno o di un grafico; con la trasformazione delle coordinate in segnali digitali per il computer al quale è collegato.

Directory organizzazione e raggruppamento di me e altre sottodirectory su una memoria di massa (disco) gestita dal file system del sistema operativo.

Disco supporto di memoria di massa che consente la registrazione di dati sulla sua superficie, con tecnologie di tipo magnetico od ottico.

dischetto disco rimovibile su cui vengono immagazzinati magneticamente i dati codificati utilizzati da un computer. Sinonimo di floppy disk.

Disk Controller circuiti elettronici che sono in grado di convertire i dati del computer e i comandi in una forma utilizzabile da un disco.

disco fisso disco non rimovibile che generalmente rappresenta l|unità C: del sistema. Viene installato in fabbrica e può essere smontato e riparato solo da un tecnico specializzato. Viene chiamato anche disco rigido.

disco di sistema disco formattato contenente file del sistema operativo. I dischi di sistema di MS DOS contengono due file nascosti e il file COMMAND.COM. Con un disco di sistema è possibile avviare il computer. Viene chiamato anche disco del sistema operativo.

disco non di sistema dischetto formattato che può essere utilizzato per memorizzare programmi e dati, ma non per avviare il computer. Vedere disco di sistema.

dispositivi di I/O dispositivi utilizzati per il trasferimento di dati o per la comunicazione con un computer.

DLL (Dynamicaly Linked Library ) un insieme di funzioni e procedure, comuni a più applicazioni, che possono essere caricate e scaricate dai programmi quando servono.

DMA (Direct Memory Access) il processo con il quale i dati vengono trasferiti tra un disco e la memoria centrale senza passare attraverso la CPU, consentendo così al sistema di continuare altre elaborazioni mentre i dati vengono ritrovati.

DNS (Domain Name System) servizio distribuito per l'assegnazione dei nomi nella rete Internet. Dominio suddivisione di Internet che corrisponde ad una Nazione oppure ad Enti statali o società commerciali; i domini sono organizzati della rete Internet in modo gerarchico.

Download operazione che, nel corso di un collegamento ad un host computer per l'esecuzione pi una ricerca in linea, permette di registrare sulla memoria di mas- sa del proprio computer i risultati della ,ricerca o la copia di un file.

Downsizing decentramento della potenza elaborativa da sistemi di grandi dimensioni verso stazioni di lavoro di prestazioni elevate oppure verso sistemi distribuiti.

Drive dispositivo hardware per la gestione di supporti di memoria di massa.

Driver programma software che consente di collegare una periferica con il computer e di utilizzarla all'in- terno di un'applicazione dell'utente

E

Editing attività di modifica e trattamento di un testo o di un programma sorgente utilizzando un apposito programma di utilità (editor).

Elaborazione trattamento di informazioni acquisite dal- l'esterno per restituire risultati all'esterno. Elettronico riferito alle applicazioni basate sull'emissione e il comportamento delle correnti di elettroni, nel vuoto, in un gas oppure in conduttori o semi- conduttori; diverso da elettrico che si riferisce al flusso di correnti nei fili o nei conduttori convenzionali.

E-mail (Electronic Mail) metodo di comunicazione elet-tronica che sfrutta le reti di computer.

Entità oggetto (concreto o astratto) che ha un significato anche quando viene considerato in modo isolato -ed è di interesse per la realtà che si vuole modellare.

E/R (entity/relationship) strumento per analizzare le caratteristiche di una realtà in modo indipendente da- gli eventi che in essa accadono, cioè per costruire un modello concettuale dei dati indipendente dalle applicazioni.

Esadecimale numero rappresentato in base 16.

Ethernet rete locale standard con velocità di 10 Mbit al secondo.

F

FAX  Facsimile (abbreviato con fax) un metodo per trasmettere l'immagine di una pagina da un punto all'altro collegati da linee telefoniche.

Fast Ethernet rete Ethernet a 100 Mbit per secondo.

Fault tolerance tecniche che consentono di non interrompere l'attività di elaborazione nel caso si verifichino guasti al sistema o a parti di esso, attivando automaticamente sistemi, dispositivi e risorse alternative.

FD DI (Fiber Distributed Data Interface) rete a 100 Mbit/sec che trasmette pacchetti su un anello in fibra. Fibra ottica fibra di materiale vetroso usata per la trasmissione a grandi velocità dei segnali di comunicazione generati da una fonte luminosa.

Field parte di un record individuabile come dato (traduzione inglese di campo).

file batch file che può essere eseguito dal prompt di sistema e che contiene una sequenza di comandi o di file eseguibili del sistema operativo. Vedere anche AUTOEXEC.BAT.

File in generale, tutto ciò che può essere memorizzato su un supporto di memoria di massa (testo, program- ma, comando del sistema operativo, archivio di dati).

File System modulo del sistema operativo che si occupa dell'organizzazione fisica e logica dei file su una memoria di massa.

finestra parte dello schermo che visualizza un'applicazione o un documento. Questo termine, in genere indica una finestra di Microsoft Windows.

Firmware il software che la Casa costruttrice del computer programma all'interno del sistema hardware.

Firewall sistema per proteggere una rete connessa a Internet dall'accesso di utenti non autorizzati.

FLIP-FLOP dispositivo bistabile, cioè capace di assumere due stati stabili, e quindi adatto a memorizzare bit di informazione.

Floating Point rappresentazione dei numeri secondo la notazione esponenziale o in virgola mobile. 

floppy disk Vedere dischetto.

Foglio elettronico (spreadsheet) software orientato alla gestione di tabelle di calcolo.

Font serie completa di caratteri utilizzabili per scrivere un testo.

Formattazione procedimento con il quale un disco viene preparato per la registrazione dei dati in tracce e settori; questa operazione cancella tutti i dati eventualmente già registrati sul disco.

Frame (trama) insieme di bit che costituisce l'unità fisica di informazioni trasmessa su una rete.

FTP (File Transfer Protocol) servizio di rete per trasferire file da un computer a un altro.

G

Gateway dispositivo che connette due reti che hanno architetture diverse, convertendo i protocolli dell'una in quelli dell'altra.

Gigabyte (GB) unità di misura della  capacità di memoria corrispondente a un miliardo di byte(esattamente 1024 Mbyte).

GIF (Graphical interchange format)un tipo standard nel formato dei file contenenti immagini.

grafica uso di disegni, figure o altre immagini, come grafia o diagrammi, allo scopo di presentare informazioni.

GUI (Graphical User interface)programma che presenta in forma grafica con finestre e icone  le funzioni disponibili di un ambiente operativo(per esempio Windows).

H

Hacker utente non autorizzato (pirata) che riesce ad accedere a un sistema.

Hard copy trasferimento di dati su supporto cartaceo.

Hard disk (disco fisso) disto rigido di tipo magnetico sul quale vengono memorizzati i dati.

Hardware le apparecchiature meccaniche, magnetiche, elettroniche ed ottiche che formano la parte fisica di un sistema di elabOrazione.

Hardware Setup programma di utilità che consente di impostare i parametri relativi a vari componenti hardware.

Help messaggi di poche righe o di intere videate che forniscono all'utente di un'applicazione informazioni utili per proseguire correttamente nel lavoro; le informazioni sono richiamabili in ogni momento; l'aiuto può essere tutoriale se fornisce spiegazioni di carattere generale sul software in uso, con testuale se le informazioni sono relative alla fase del lavoro nella quale è stato richiesto l'aiuto.

Hertz (Hz) unità di misura della frequenza corrispondente a un ciclo per secondo.

Home page la pagina di apertura di un sito WWW in Internet.

Host in generale, un computer al quale si possono collegare altri computer o terminali. 

HTML(HyperText Markup Language:) linguaggio di formazione di una pagina con marcatori per documenti WWW

HTTP {HyperText Transport Protocol)protocollo di rete utilizzato in Internet dalla tecnologia WWW

Hub apparecchiatura fisica in una struttura di rete locale che assolve alle funzioni di collettore e di concentratore dei cavi provenienti dai vari sistemi connessi in rete.

I

Icona rappresentazione sul video di un programma o di una routine del sistema operativo attraverso un simbolo grafico che ne richiama la funzione, attivabile con il mouse.

IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers) società degli Stati Uniti che fissa standard per le apparecchiature elettroniche e i loro collegamenti.

Implementazione trasferimento su computer di un procedimento applicativo attraverso l'uso di programmi software.

Indexed sequential organizzazione dei dati in un archivio nella quale l'accesso avviene attraverso un campo chiave del record (key).

Indirizzo (address) un numero o un insieme di caratteri che identifica un registro, una locazione di memoria oppure una periferica.

Ingegneria del software metodologie e strumenti orientati al miglioramento del lavoro per produrre software di qualità.

Inizializzare assegnare un valore iniziale alle variabili di un programma.

Input ingresso di dati in un processo di elaborazione.

Integrazione su larga scala (VLSI, Very Large Scale Integration) in microelettronica indica l'integrazione di un grandissimo numero di componenti elettronici e di posizioni di memoria su un unico chip.

Intelligenza artificiale la possibilità che i computer sviluppino processi di apprendimento e che producano prestazioni sulla base di un' esperienza acquisita, secondo meccanismi tipici della mente umana.

Interattivo modalità di comunicazione tra sistema di elaborazione e utente che consente di ottenere messaggi di risposta e di fornirei dati di input durante l’esecuzione del programma; il termine viene usato in contrapposizione a batch.

Interfaccia dispositivo hardware che consente lo scambio di dati tra unità centrale di un computer e una periferica; dal punto di vista software il termine interfaccia indica un programma che consente di uti1izzare in modo facile le funzioni di un sistema operativo o di un programma applicativo.

interfaccia parallela scambio di informazioni che prevede la trasmissione di un byte (8 bit) di informazioni per volta. Vedere anche interfaccia seriale.

interfaccia seriale scambio di informazioni che trasmette i dati in maniera sequenziale, un bit per volta. Vedere anche interfaccia parallela.

Interfacciare mettere in comunicazione tra loro due sistemi, oppure un sistema e una periferica, oppure due applicazioni software.

Internet un sistema di reti di computer distribuito su tutto il pianeta.

Interprete programma che traduce, durante l'esecuzione, istruzione per istruzione un programma scritto con un linguaggio di programmazione.

Interrogazione richiesta dell'utente per ritrovare i dati contenuti negli archivi.

Ipertesto organizzazione non lineare di testi, grafici, immagini e documenti collegati tra loro attraverso richiami non sequenziali stabiliti in precedenza o definiti dall'utente durante il percorso di ritrovamento dei dati (navigazione).

Interrupt (interruzione) segnalazione al processore che è accaduto un evento di più alta priorità e deve essere servito; la normale sequenza degli eventi viene temporaneamente sospesa.

Intranet sito interno all'azienda organizzato secondo la tecnologia WWW

ISDN (Integrated Services Digital Network) standard delle telecomunicazioni utilizzato dalle aziende telefoniche; consente la trasmissione di voce, dati e immagini su linee telefoniche con circuiti digitali. Istruzione un insieme di caratteri che definisce un' operazione su dati o indirizzi di dati e che causa un'attività del computer.

I/O Input/Output. Viene usato in riferimento al trasferimento di dati da e verso un computer.

J

Java linguaggio che consente la distribuzione attraverso Internet di piccoli programmi (applet); appena arriva a destinazione un applet, Java automaticamente carica se stesso in memoria e inizia l'esecuzione locale; le istruzioni in linguaggio lava vengono interpretate localmente da una specifico run time inserito nel browser sul client.

JPEG (Joint Photographic Experts Group) un tipo standard nel formato di compressione dei file contenenti immagine fotografiche.

K

K sigla derivata dalla parola greca |kilo| che significa mille; spesso utilizzata come equivalente di 1024, ovvero 2 elevato aIla decima potenza. Vedere anche byte e kilobyte.

kilobyte (KB) unità di archiviazione equivalente a 1024 byte. Vedere anche byte e megabyte.

Key (chiave) campo di un record che identifica univocamente il record e che serve per accedere ai record contenuti in un archivio indicizzato.

Keyboard la tastiera di un computer, utilizzata come unità di input per introdurre dati o comandi. Kilobyte (KB) unità di misura della capacità di memoria corrispondente a mille byte (esattamente 1024 byte).

L

LAN (Local Area Network) una rete di computer distribuita su un'area piccola (per esempio un edificio) e operante ad alte velocità (da 10 a 100 Mbit/sec).

Laser dispositivo elettronico in grado di produrre luce in forma di impulsi rapidi o di flussi intensi. Latenza il tempo durante il quale le testine attendono che la rotazione del disco porti in posizione le tracce sulle quali si devono eseguire le operazioni di lettura/scrittura dei dati.

LCD (Liquid Crystal Display) cristalli liquidi sigillati tra due lamine di vetro rivestite di materiale conduttivo trasparente. Sul rivestimento che si trova dal lato di visualizzazione sono incisi i segmenti che formano i caratteri, con conduttori che si estendono fino al bordo del vetro. L'applicazione di una tensione tra le lamine di vetro scurisce i cristalli liquidi per creare un contrasto con le porzioni illuminate del video.

LED(Light Emitting Diode) diodo ad emissione luminosa, cioè dispositivo elettronico a stato solido in grado di produrre luce in forma di impulsi rapidi.

Lettura (Read) il trasferimento di dati dalla memoria di massa, o da un'altra periferica, alla memoria centrale.

Libreria insieme organizzato di programmi utilizzati frequentemente nelle applicazioni e memorizzati su una memoria di massa.

Linguaggio macchina le operazioni che sono comprensibili al computer al livello dei circuiti hardware.

Linguaggio codice utilizzato per scrivere i programmi per l'elaboratore, oppure in generale, insieme di parole chiave utilizzate per comunicare istruzioni e comandi al computer.

Linker programma di sistema che collega al programma oggetto dell' utente le routine di sistema necessarie.

Login fase iniziale del lavoro al computer nella quale l'utente si identifica fornendo anche la parola d'ordine (password) che viene controllata dal computer.

Logoff (o logout) termine usato per descrivere la fine della connessione di un utente con un host computer.

Loop situazione di errore nella quale un programma ripete continuamente la stessa sequenza di operazioni senza poter raggiungere la fine.

M

megabyte (MB) unità di archiviazione equivalente a 1024 kilobyte. Vedere anche kilobyte.

megahertz unità di frequenza delle onde equivalente a 1 milione di cicli al secondo. Vedere anche hertz.

memoria cache memoria ad alta velocità che aumenta la velocità di elaborazione e di trasferimento dei dati. Quando la CPU legge i dati dalla memoria principale, ne archivia una copia nella memoria cache. Quando la CPU legge di nuovo lo stesso indirizzo, l'operazione viene eseguita in maniera più rapida perché i dati vengono trasferiti dalla memoria cache invece che da quella principale. Il computer utilizza due livelli di cache il primo è incorporato nel processore, mentre il secondo risiede nella memoria esterna.

memoria non volatile memoria normalmente a sola lettura (ROM), capace di memorizzare dati in modo permanente. I dati rimangono in memoria anche quando il computer viene spento.

memoria volatile memoria ad accesso casuale (RAM) che memorizza informazioni fintanto che il computer è collegato a una fonte di alimentazione.

memorizzazione su disco archiviazione di dati su disco magnetico. I dati vengono distribuiti su tracce concentriche, analogamente a quanto avviene sui dischi musicali.

Menu interfaccia software che visualizza uri elenco di opzioni sullo schermo.

microprocessore componente hardware, montato su un singolo circuito integrato, che esegue le istruzioni. Viene anche definito CPU (unità di elaborazione centrale) e rappresenta uno dei componenti fondamentali dei computer.

miliardo di byte (GB) Gigabyte, unità di archiviazione equivalente ad un miliardo di byte. Vedere anche milione di byte.

milione di byte (MB) Megabyte, unità di archiviazione equivalente a 1 milione di byte.

MMX si riferisce ai microprocessori che prevedono istruzioni aggiuntive oltre allo standard x86. Queste istruzioni sono state sviluppate in base ai requisiti dei codici multimediali e pertanto migliorano le prestazioni delle applicazioni multimediali.

Modalità modo operativo, per esempio la modalità di caricamento o la modalità Resume.

Monitor dispositivo che utilizza righe e colonne di pixel per visualizzare caratteri alfanumerici o immagini grafiche. Vedere anche CRT.

modem abbreviazione di modulatore/demodulatore. Dispositivo che converte (MOdula) i dati digitali per trasmetterli attraverso la linea telefonica e converte in formato digitale (DEModula) i dati modulati che riceve.

MousePoint dispositivo di puntamento integrato nella tastiera dei .computer portatili.

MPEG Moving Picture Coding Expert Group; Architettura standard per la compressione dei segnali video.

N


O

OCR Optical Character Recognition (riconoscimento/lettore ottico di caratteri). Tecnica o dispositivo che utilizza il laser o la luce visibile per riconoscere i caratteri e inserirli in un dispositivo di memoria.

output risultato di un|operazione del computer. L|output consiste generalmente di dati 1) stampati su carta, 2) visualizzati sul terminale, 3) inviati tramite la porta seriale o il modem interno o d) memorizzati su supporto magnetico.

overlay del tastierino numerico funzione che consente di utilizzare tasti specifici della tastiera per l|inserimento di dati numerici e per il controllo del cursore o della pagina.

P

parità  Relazione simmetrica tra due valori di parametro (numeri interi) che sono entrambi attivati o disattivati, pari o dispari, 0 o 1. 2) Nella comunicazione seriale, bit di rilevamento errori che viene aggiunto a un gruppo di bit di dati rendendo la somma dei bit pari o dispari. La parità può essere impostata a nessuna, pari o dispari.

parola d'ordine stringa di caratteri utilizzata per verificare l'identità di un utente. Il computer offre vari livelli di protezione mediante parola d|ordine utente, supervisore e di estrazione.

PCI (Peripheral Component Interconnect) bus standard a 32 bit.

penna di lettura lettore ottico che "legge" simboli scritti a mano o stampati e li inserisce in un computer. Vedere anche OCR.

periferica dispositivo di I/0 esterno rispetto all|unita di elaborazione centrale e/o alla memoria principale; per esempio una stampante o un mouse.

pixel elemento grafico; È l'unità più piccola che può essere visualizzata o stampata. Viene chiamato anche pel.

Plug and Play funzionalità di Windows 95 grazie alla quale il sistema riconosce automaticamente il collegamento eli dispositivi esterni ed effettua le impostazioni di configurazione necessarie.

porta a raggi infrarossi porta di comunicazione senza cavi che utilizza i segnali a raggi infrarossi per l'invio dei dati seriali.

porta seriale porta di comunicazione a cui è possibile collegare dispositivi quali modem, mouse o stampanti seriali.

porta ZV porta Zoomed Video, dedicata ai trasferimento di dati video ad alta velocità.

porta collegamento elettrico tramite il quale un computer riceve e trasmette dati da e verso un altro computer o dispositivo.

programma di controllo per periferica programma che controlla la comunicazione tra una periferica e il computer. Il file CONFIG.SYS contiene i programmi di controllo che vengono caricati da MS-DOS all'accensione del computer.

programma di controllo programma software, generalmente contenuto nel sistema operativo, che controlla un particolare dispositivo hardware (generalmente una periferica come una stampante o un mouse).

programma per computer serie di istruzioni che consentono ai computer di ottenere un determinato risultato.

prompt messaggio inviato all|utente per segnalare che il computer è pronto, richiede un intervento dell'utente o necessita di informazioni.
protezione di scrittura metodo per proteggere i dischetti da cancellazioni accidentali.

Q


R

RAM (Random Access Memory memoria ad accesso casuale. Memoria ad alta velocità interna ai circuiti del computer che consente l'esecuzione di operazioni di lettura/scrittura

Refresh Corrisponde al numero di volte al secondo in cui ogni linea dello schermo viene rigenerata

Resume funzione che, quando viene attivata consente di spegnere il computer senza uscire dall|applicazione attiva e conserva i dati nella RAM. Quando si riaccende il computer, si può riprendere il lavoro dal punto in cui era stato interrotto.
RGB red, green and blue Un dispositivo RGB utilizza tre segnali di input, ciascuno dei quali attiva un cannone elettronico per un colore primario (rosso, verde o blu) o per una porta che utilizza dispositivo. Vedere anche CRT.
riavvio reset effettuato senza spegnere il computer. Viene chiamato anche 'avvio a caldo|. Per riavviare il computer, premere Ctrl + Alt + Del con il computer acceso. Vedere anche boot.
richiesta di interrupt segnale che permette a un dispositivo di accedere al processore.
ROM Read Only Memory Chip di memoria non volatile contenente informazioni che controllano le funzioni fondamentali del computer. Non è possibile accedere alle informazioni contenute nella ROM, né modificabile.

S

scheda madre termine talvolta usato per indicare la scheda a circuiti stampati principale dell'unità di elaborazione. Contiene i circuiti integrati che eseguono le funzioni fondamentali del processore ed è dotata di connettori che consentono di aggiungere altre schede che eseguono funzioni specifiche. Viene chiamata anche scheda principale.

scheda principale Vedere scheda madre.

scheda scheda di circuiti. Scheda interna contenente componenti elettronici, chiamati chip, che eseguono una funzione specifica o potenziano le capacità del sistema.

Schermo RFI (Radio Frequency Interference) scherma metallico che racchiude le schede a circuiti stampati della stampante o del computer per evitare le interferenze radiotelevisive. Tutti i computer generano segnali di radiofrequenza. Le norme FCC regolano la quantità di segnali che può attraversare lo Schermo RFI di un computer. Per gli usi aziendali è sufficiente un dispositivo di Classe A, mentre per gli usi domestici vengono utilizzati i dispositivi di Classe B, che sono soggetti a limitazioni più rigide. I computer portatili ad esempio sono conformi ai requisiti della Classe B.

SCSl Small Computer System Interface. Interfaccia standard per il collegamento di varie categorie di periferiche.

segnale analogico segnale le cui caratteristiche quali l|ampiezza e la frequenza, variano in proporzione (ovvero in modo analogico) al valore da trasmettere. Le comunicazioni telefoniche utilizzano segnali analogici.

seriale indica la gestione dei bit di dati uno dopo I' altro.

SIO Serial Input/Output. Metodo elettronico utilizzato nella trasmissione seriale dei dati.

sincrono avente un intervallo di tempo costante tra successivi bit caratteri o attività.

istema operativo gruppo di programmi che controlla le funzioni fondamentali del computer. Le funzioni del sistema operativo comprendono l'interpretazione dei programmi, la creazione di file di dati e il controllo della trasmissione e ricezione di dati (input/output) tra il computer e la memoria e le periferiche.

sistema combinazione di hardware, software, Firmware e periferiche assemblati per elaborare dati e ottenere informazioni utili.

software insieme di programmi, procedure e relativa documentazione utilizzato su un computer. In particolare, il termine si riferisce ai programmi che dirigono e controllano le attività del sistema. Vedere anche hardware.

sottopixel ognuno del tre elementi (rosso; verde e blu) che compongono un pixel sullo schermo LCD a colori. Il computer imposta i singoli sottopixel separatamente e ognuno può avere una gradazione di luminosità differente. Vedere anche pixel.

stato di on-line stato operativo di una periferica quando è pronta a ricevere o trasmettere dati.

S-video questo tipo di collegamento prevede linee separate per il contrasto e il colore e pertanto offre una qualità video superiore rispetto al collegamento composito. Vedere anche connettore.

T

tasti di controllo tasto o sequenza di tasti che vengono utilizzati per avviare una funzione specifica all'interno di un programma.

tasti funzione i tasti contrassegnati da F1 a F12, che indicano al computer di eseguire determinate funzioni.

tastiera dispositivo di input fornito di interruttori attivati mediante la pressione dei tasti. Ogni pressione di un tasto attiva un interruttore, il quale trasmette un codice specifico al computer. A sua volta. il codice di ogni tasto corrisponde ai carattere (ASCII) indicato sul tasto.

tasto di scelta rapida combinazione di tasti specifici che consente di impostare i parametri dei sistema, per esempio il volume degli altoparlanti.

tasto programmabile combinazione di tasti che emula i tasti di una tastiera IBM, modifica alcune opzioni di configurazione, interrompe l'esecuzione di un programma e attiva l'overlay del tastierino numerico.

Tempo medio di ricerca (average seek time) tempo medio occorrente per muovere la testina di lettura/scrittura sopra una specifica locazione del disco. 

Terminale un'apparecchiatura formata da una tastiera e da un video per inviare e ricevere dati in un collegamento con in un  computer centrale (host) o con accesso remoto a un sistema di elaborazione; differisce da un personal computer perché non possiede capacità elaborative proprie (processore e memoria). 

Time-sharing distribuzione del tempo di utilizzo delle stesse risorse di un sistema fra utenti diversi.

TFT tecnologia per schermi LCD e colori che applica singoli transistor a ogni pixel per migliorare il controllo della visualizzazione e offrire una leggibilità eccellente.
TTL Transistor & Transistor Logic. Struttura per circuiti logici che utilizza la commutazione dei transistor per le porte e la memorizzazione

Token (gettone) un'unica sequenza di bit che consente ad un utente di utilizzare la rete locale per trasmettere. 

Tool pacchetto software, che può essere utilizzato per una classe di problemi dello stesso tipo. 

Topologia disposizione dei nodi di una rete locale. 

Touch screen video sensibile al tatto con il quale l'utente può selezionare comandi puntando il dito sulla superficie del video di un computer. 

TPI (tracks per inch) numero delle tracce registrate all'interno di un inch della superficie del disco; misura la densità di traccia. 

Traccia (track) uno dei cerchi concentrici definiti sulla superficie di un disco magnetico come guida per la registrazione e la lettura dei dati. 

Transfer rate velocità di trasferimento dalla memoria di massa (disco) alla memoria centrale, che si misura in MB/sec. 

Tubo a raggi catodici un tubo elettronico vuoto contenente uno schermo sul quale le informazioni possono essere visualizzate attraverso una griglia di raggi di elettroni modulati da un emettitore termoionico, che determinano un insieme di punti luminosi che possono essere accesi o spenti.

U

Unità componente del sistema di elaborazione dedicato a una specifica funzione.

Unità aritmetica (Arithmetic Unit) la parte dell'hardware di un processore nella quale vengono svolte le operazioni aritmetiche e logiche. 

Unità di controllo (Control Unit) la parte dell'hardware di un processore che governa la sequenza delle operazioni, interpretando le istruzioni codificate e avviando gli appositi comandi verso le componenti del computer che devono effettuare l'esecuzione. 

unità dischetti (FDD) dispositivo elettromeccanico che esegue operazioni di lettura e scrittura sui dischetti. Vedere anche dischetto.

unità disco fisso (HDD) dispositivo elettromeccanico che esegue operazioni di lettura e scrittura su un disco fisso. Vedere anche disco fisso.

UNIX sistema operativo standard utilizzato su Server di reti e minicomputer. 

Upgrade aggiornamento di hardware o di software per rispondere a nuove esigenze. 

Upload operazione che permette l'invio ad un host computer di informazioni o di file memozzati sul proprio computer. 

URL (Uniform Resource Locator) indirizzo di un sito WWW nella rete Internet.

USB il bus seriale universale (Universali Serial Bus) consente di collegare fino a 127 dispositivi mediante un unico connettore. È stato sviluppato nel 1997 e offre una semplicità d'uso e un|affidabilità considerevolmente maggiori rispetto ai precedenti metodi di espansione.

Utente persona che utilizza le prestazioni di un sistema di elaborazione. 

Utilità software orientato a facilitare il lavoro del programmatore o dell'utente nell'uso delle risorse del sistema.

V

Virus programma in grado di rovinare o distruggere i file registrati su disco o presenti in memoria durante la loro esecuzione; il danneggiamento può coinvolgere altri file, trasferendosi anche su altri computer, come un'infezione elettronica.

W

WAN (Wide Area Network) una rete di computer che si estende su un'area vasta, per esempio corrispondente al territorio di una Nazione, con distanze anche di migliaia di Km., e con velocità di trasmissione relativamente basse (da lOKbit/sec a lOMbit/sec).

video schermo CRT (a tubo catodico), al plasma, LCD (a cristalli liquidi) o di altro tipo utilizzato come dispositivo di output del computer.

Windows (letteralmente finestre) sistema operativo con interfaccia grafica della Microsoft, divenuto uno standard per i personal computer, con menu, icone, mouse, finestre che consentono di rendere più amichevole l'interazione con il computer.

Word processing software dedicato al trattamento dei testi con l'utilizzo del computer. 

Workstation (stazione di lavoro) computer da scrivania dotato di hardware che consente elevate prestazioni e il collegamento con altri sistemi. 

WORM (Write-Once Read-Many) supporto di memoria di massa sul quale i dati possono essere scritti una volta sola, e non più modificati, ma dal quale posso- no essere poi letti molte volte. 

WWW (World Wide Web) sistema ipermediale per l'organizzazione delle informazioni sulla rete Internet.


Al momento dell'inserimento i link sono funzionanti -  Segnala link rotti

 


Donna Nuda
Musica - Software - Giochi - Karaoke - Cinema - Computer - Guide - Motori - Radio - Ridere - Sport
Turismo - Divx - Blog - Cartoni e fumetti - Webmaster -Collezionismo - Risorse grafiche - Internet
Annunci - Arte Cultura - Eros - Siti ospiti - Siti amici -
Aziende - Home page

 

Ideato, realizzato e gestito da: WEB & Graphic designer - © 2000/2008
Donna Nuda
  non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti
Siti partner:  - Aziende | Contatti - Segnala un sito - Annunci gratis - Iscrizione Top100