Backup di CD Protetti

Versione 1.3
 
Questa pagina è stata pubblicata da Andrea Panisson su http://digilander.libero.it/andypanix. Ultimo aggiornamento: 14/01/2021
(N.B. Rimuovi "_NOSPM" dall'indirizzo email per contattarmi)
 
ATTENZIONE: la duplicazione di software o programmi che non avete regolarmente acquistato, anche se fatta a solo uso personale, è illegale e può essere perseguita penalmente. Tutte le informazioni che ho reso qui disponibili non hanno l'intento di permettere lo smercio di copie illegali di giochi o software protetto, quanto piuttosto informare, illustrando metodi efficaci per tutelare i vostri acquisti e poterne usufruire nel miglior modo possibile. Programmi come Daemon's Tools possono essere estremamente utili e comodi, possono semplificare la vita in molte situazioni e sono stati infatti pensati a questo scopo. L'eventuale utilizzo illegale delle procedure qui illustrate, è effettuato  contro la volontà del sottoscritto nonchè dei produttori dei sofware impiegati.

INDICE:


 

CloneCD

CloneCD permette di effettuare copie perfette 1:1 (si legge "uno a uno") di tutti i vostri CD, CD-R e CD-Audio. Non è un programma di masterizzazione completo quale Nero Burning, ma serve "solo" per duplicare CD già fatti. Un software di cui non potete fare a meno per salvare in una copia di backup tutti i vostri programmi o CD preferiti, anche quelli protetti contro la copia. Disponibile in versione shareware (ovvero "provare prima di comprare"), potete scaricarne l'ultima versione a questo indirizzo. Alcuni giochi, sono protetti da uno o più sistemi anticopia; per fare un nome, tra i più conosciuti, SecuROM, Safedisc, Laserlock ecc... Riuscire a duplicare correttamente questi CD non è semplice, è necessario configurare correttamente CloneCD e nel caso di alcune protezioni quali SafeDisc 2.51 solo alcuni modelli di masterizzatori sono in grado di effettuare copie di backup fedeli all'originale e funzionanti (vedi qui), indipendentemente dalle impostazioni utilizzate. Un buon punto dove partire per reperire informazioni, è il forum di CDFreaks dove trovate anche delle discussioni estremamente utlili ed illuminanti: CloneCD FAQ, CloneCD 4 Profiles for Download, CloneCD Down & Dirty Part 1. Le pagine sono tutte in inglese, quindi se non sapete l'inglese, provate a chiedere nella sezione in italiano di CDFreaks. Altra cosa fondamentale da sapere è se il vostro masterizzatore supporta correttamente alcune funzioni e questo potete capirlo dal fatto se ha o meno "due pecore" alla voce "Corretta codifica EFM" (Correct EFM-Encoding) ovvero se il vostro masterizzatore "...scrive le sequeze bit regolari correttamente" (writes regular bit patterns correctly). Una guida che ho scritto in proposito mostra come scoprire le potenzialità del vostro masterizzatore e la trovate qui. Non vi tedio con spiegazioni, perchè all'atto pratico non servirebbe a nulla. In alternativa, se non avete nè la voglia, nè il tempo di testare da voi stessi il vostro masterizzatore, potete cercare nella guida di CloneCD, quella che viene installata assieme al programma per intenderci oppure potete consultare la lista dei masterizzatori supportati con l'elenco delle caratteristiche, anche sul sito di CloneCD (cercate in masterizzatori supportati o qualcosa del genere). L'immagine qui sotto è una parte della tabella che trovate nella guida, e mostra come il masterizzatore LG GCE-8160B (che poi sarebbe il mio...) supporti correttamente la codifica EFM:



Concludendo, nel caso il masterizzatore codifichi correttamente EFM, è importante sapere che non è necessario utilizzare l'opzione "Amplify Weak Sectors" in fase di scrittura, altrimenti non riuscirete correttamente copiare CD con alcune protezioni.

Oltre a CloneCD, potreste trovare molto utile un protection scanner, ovvero un programma che individua il tipo di protezione di un CD. Uno tra tutti, molto simpatico ed aggiornato piuttosto frequentemente, è ClonyXXL, che se abbianto a CCD4 Profiler (che potete scaricare sempre dallo stesso sito e che non è altro che un generatore automatico di profili per CloneCD), vi consente di configurare automaticamente CloneCD a seconda del tipo di protezione incontrata. L'installazione dei due programmini è immediata; si tratta di due eseguibili compressi in formato Zip, ed una volta scaricati basta decomprimerli in una cartella a piacere et voilà, il gioco è fatto. Eseguito ClonyXXL.exe, questa la finestra che vi si presenta:



aprite la scheda delle opzioni cliccando su "Options", configurate la lingua inglese (a meno che non preferiate il tedesco) e cliccate su di una delle tre icone circolari sotto "User-Tools" e configuratela per l'utilizzo con CCD4 Profiler, cercando ed aprendo il file Profiler.exe (che dovreste aver estratto nella stessa cartella di ClonyXXL).

NOTA: la prima volta che viene eseguito, il programma crea un piccolo file nella cartella di Windows, dal nome "Clony2.ini". Nel caso vogliate resettare le impostazioni di configurazione ai valori originali, semplicemente eliminate questo file.

Inserito un CD-Rom protetto (o che volete sapere se è protetto), selezionate il lettore in cui avete inserito il disco, nella prima riga in alto (1) e cliccate quindi su "Scan CD". Al termine il programma dovrebbe indicare il tipo di protezione incontrata (in questo caso la finestra mostra SecuROM "new"... in proposito, ironia della sorte, CloneCD non è in grado di effettuare copie di backup funzionanti di software protetto con SecuROM "new" versioni successive alla 4.77.00.0029, per istruzioni su come fare, vedi più avanti). La difficoltà nella duplicazione viene indicata dal numero di teschi in basso (un pò lugubre in effetti...). Maggiore il numero di teschi, più difficile risulterà il backup o la copia che dir si voglia del disco. Fatto questo, cliccate sull'icona sotto User-Tools che avevate configurato con CCD4 Profiler. A questo punto si dovrebbe aprire la seguente finestra (ovvero CCD4 Profiler):



Come prima cosa cliccate su Options, selezionate la lingua, e selezionate l'opzione "Reading last copying-protection..." se volete la configurazione automatica delle impostazioni per CloneCD in base al sistema di protezione rilevato in precedenza da ClonyXXL (consigliato):



Confermate cliccando su "Apply". Aprite ora la finestra "Writer Setup". A seconda che il vostro masterizzatore supporti o meno una corretta codifica EFM (vi ricordate il precedente discorso sulle pecore?) selezionate l'opzione "My CD-Writer can 100% EFM" e selezionate la velocità massima del vostro masterizzatore. Confermate cliccando su "Apply".



Cliccate ora su "Start CloneCD..." per lanciare il programma di masterizzazione (CloneCD per l'appunto)



e ricordatevi di selezionare sia in fase di lettura che di scrittura il profilo con il nome mostrato in Profil CloneCD (in questo caso dovete selezionare il profilo dal nome: _CCD_Profiler.cpp).

Cosa sono quei files?


Un'ultima cosa. Quando create un'immagine di un CD sul vostro disco fisso, il programma crea 3 (o 4) file di immagine con le seguenti estensioni:

.CCD
CloneCD control file. Contiene le informazioni sulla struttura logica del CD. E' un file di testo ASCII.
.IMG
Image, il canale principale dati di tutte le traccie del CD
.SUB
Sub Channel Data, il sottocanale dati di tutte le tracce del CD
.CUE
Non sempre presente, questo file è inserito per garantire la compatibilità del file di immagine creato, con altri software quali Nero Burning Rom.


Affinchè sia possibile masterizzare da un file immagine, tutti questi tre (quattro) file devono essere presenti sul disco fisso, ed avere lo stesso nome.


E questo è tutto per quanto riguarda CloneCD.
 

Riguardo "SecuROM *new* versioni successive alla 4.77.00.0029

Un paio di giorni addietro, ho acquistato "Unreal II - The Awakening" per la modica cifra di 49€ (!).



Premetto che non sono solito spendere queste cifre per un gioco, piuttosto aspetto qualche mese e lo compro quando passa in "seconda scelta"... non che non mi piaccia giocare o che sia particolarmente tirchio, ma mi scoccia spendere tutti quei soldi per qualcosa che userò si e no un paio di settimane. Per me è stato quindi una specie di trauma (sono restato pure traumatizzato nel vedere gente che arrivava alla cassa del negozio carica di 5-7 giochi... cavolo!!!). Comunque era talmente tanto che l'aspettavo, che alla fine ho deciso di fare lo spesone. Arrivato a casa, accendo il PC, procedo con l'installazione, tutto fila via liscio come l'olio, ed inizio a giocare. Il giorno dopo, decido di dedicare un'altra mezzoretta al gioco, ma ho avuto la malsana idea di prendere il cd con le mani "zozze" (mi ero appena abbuffato di pistacchi) e trafficando per non rovesciare il vassoio su cui giacevano i cadaveri dei pistacchi, che faccio? non ti stampiglio due belle ed unte impronte digitali sulla superficie del CD? Pazienza, dico io, lo pulirò dopo... prendo il CD, lo metto dentro il lettore e lancio il gioco. Al che appare una bella iconcina al posto del cursore, un CD in rotazione . Dopo una decina di secondi, l'icona scompare, ritorna il caro vecchio puntatore di Windows... ed il gioco finalmente parte... Diavolo dico io, va bè che il CD è sporco, ma tutta sta fatica per leggerlo mi sembra un pò eccessiva! Così, prendo il CD, gli dò una bella pulita et voilà, tutto perfettamente funzionante senza tempi di attesa. Incuriosito, controllo il manuale e scopro che il gioco è protetto con "Securom new". Al che mi viene la voglia di fare una bella copia del cd su di un riscrivibile ed usare quest'ultimo per lanciare il gioco, sia mai che maldestramente striscio l'originale e che non riesco più a giocare. Apro il mio bel ClonyXXL, faccio la solita procedura, e scopro che si tratta niente di meno che:



con un bel 10 (teschi) nella difficoltà di duplicazione. No problem dico io, tanto il vecchio CloneCD abbianto al fedele LG 8160B mi copia anche l'impossibile. Lancio quindi CCD4 Profiler ma ecco la sorpresa:



Questa poi... sicuramente il programma si sbaglia... faccio finta di niente, lancio lo stesso CloneCD, seleziono il profilo che avevo configurato per SecuROM, faccio il backup del CD. Tutto ok, nessun errore... bene penso io, passo quindi a provare il CD, ma niente da fare. Compare la fastidiosa icona del CD in rotazione e dopo buoni 20 secondi scompare ma stavolta il gioco non parte. Osti, stavolta mi sa che mi tocca usare l'originale. Incuriosito (ed infastidito, nonchè punto nell'orgoglio), mi collego in rete e spulciando su CDFreaks (http://club.cdfreaks.com/showthread.php?threadid=58959) scopro che in realtà è possibile effettuare il backup aggirando questo sistema di protezione utilizzando BlindWrite. E qui signori mi è caduto un mito. CloneCD, che credevo imbattibile, è stato superato. Decido così di scaricare il programma, anche questo Shareware (un pò meno economico di CloneCD a dire il vero), ma disponibile in prova per 15 giorni (piu che sufficienti dico io per il backup di Unreal II...).

Backup di Securom *new* con BlindRead e BlindWrite
(un grazie per la dritta a "pfitz" autore del post originale su CDFreaks)

Una demo dell'ultima versione di Blindread/Blindwrite la trovate a questo indirizzo: http://www.blindread.com/. Una volta installato il programma, lanciatelo. Compare una finestra con due possibilità: cliccate sull'icona con la freccia arancione per creare l'immagine, su quella con la freccia azzurra per masterizzare un'immagine.

A) Creazione dell'immagine

  1. Selezionate la lingua italiana se non lo avete già fatto in fase di installazione.
  2. Selezionate "Configurare Blindread", cliccate su "Avanti", quindi cliccate su "Seleziona / prova il layer per l'accesso al CD" ed assicuratevi che sia selezionato "Driver VSO (scelta consigliata)", cliccate su "Ok" e riavviate il computer nel caso vi venga chiesto di farlo oppure cliccate nuovamente su "Avanti"..
  3. Selezionate quindi "Salvare il contenuto di un CD in un file immagine" e cliccate su "Avanti".
  4. Selezionate la cartella in cui volete salvare il file di immagine (il nome viene dato automaticamente in base al nome del CD, limitatevi quindi a selezionare la sola cartella), lasciate "Blindwrite" in "Formato del file di immagine", selezionate quindi il lettore od il masterizzatore contenente il CD che volete duplicare, ed assicuratevi che sia selezionata la sola opzione "Estrai i sottocodici (se supportato dal lettore CD)" (Read subs Pw). Cliccate quindi su "Avanti".
  5. Assicuratevi che il "Metodo di estrazione" selezionato sia "1 - Nibble", selezionate "Adatta la velocità" e vi consiglio di impostare la velocità massima di lettura a 4x (dovrebbe garantirvi il risultato migliore). Se lo desiderate, selezionate l'opzione "Espelli il disco al termine della lettura". Cliccate quindi su "Leggi". Se dovesse verificarsi un qualche errore in lettura, non preoccupatevi, è normale ed è dovuto al sistema di protezione.
  6. Al termine il programma vi chiede se "Do you want to extract Physical media layout (BWA file)?". Questa è una procedura che dovete fare se volete che il vostro backup funzioni. Cliccando su "Si" viene lanciato il software BWA builder.

B) Creazione di un file .BWA

Questa è la parte più interessante e delicata di tutta l'estrazione. A questo punto vi consiglio di procurarvi un programmino per limitare la velocità di lettura del vostro lettore CD, quale ad esempio Nero Drive Speed, in quanto sebbene il software BWA builder avesse un'opzione per limitare la velocità di lettura dei dispositivi, questa non sembrava funzionare (per lo meno sul mio PC). Impostate la velocità del vostro lettore a 4x e non più alta per ottenere i risultati migliori (come consigliato nelle stesse istruzioni di BWA builder). Questo programma analizza ed estrae la tabella della densità dei settori del CD, tabella che deve essere inserita nella copia per renderla funzionante.
La procedura di estrazione è molto delicata, ha un tempo di precisione di 6 microsecondi, ed è molto sensibile al carico della CPU. Quindi assicuratevi di non effettuare nessuna altra operazione durante l'estrazione. Sempre per lo stesso motivo, nel menù "Options" disabilitate il disegno del grafico durante l'estrazione ovvero disabilitate l'opzione "Draw during measurement". Selezionate il lettore contenente il CD con il sitema di protezione anticopia e cliccate su "Start". Il programma vi chiede se deve impostare automaticamente l'ultimo settore in lettura (Automatic Set Last Sector?). Cliccate su "Si" e procedete con l'estrazione. La procedura può richiedere diverso tempo, quindi armatevi di santa pazienza ed aspettate. Al termine il programma mostra il grafico con la densità dei settori. L'immagine seguente mostra l'aspetto che dovrebbe avere la curva con un'estrazione andata a buon fine:



ovvero una curva parabolica con alcuni scalini. Alcuni picchi come quello indicato nel disegno, possono essere tollerati e non dovrebbero creare problemi all'atto pratico. Il grafico come il seguente è stato ottenuto ad una elevata velocità di lettura e mostra invece un'estrazione che non è andata a buon fine, dove sono presenti un numero eccessivo di errori, soprattutto nella parte finale.



Ricordatevi che più è regolare l'aspetto del grafico, più elevata è la garanzia che la copia funzioni. Al termine dell'estrazione, dovete salvare il file BWA. Cliccate su "File", "Save BWA" e salvate il file nella stessa cartella in cui avete estratto l'immagine del CD e con lo stesso nome con cui avete salvato l'immagine. Ad esempio, se nella cartella in cui avete salvato il file di immagine sono presenti i seguenti file: UNREAL2_PLAY.BWT, UNREAL2_PLAY.BWS ed UNREAL2_PLAY.BWI, salverete il file con il nome UNREAL2_PLAY (l'estensione è automaticamente assegnata come BWA). Controllate quindi di avere nella stessa cartella quattro file con lo stesso nome e con estensioni rispettivamente: .BWA, .BWI, .BWS, .BWT.

C) Scrittura dell'immagine

Aprite quindi il programma di scrittura (Blindwrite, freccia azzurra dall'HD al CdRom).

  1. Selezionate la lingua italiana se non lo avete già fatto in fase di installazione.
  2. Selezionate "Configurare Blindread", cliccate su "Avanti". 
  3. Accanto a "Cache in scrittura (in settori)" assicuratevi sia selezionato "Automatico". Assicuratevi di selezionare le opzioni "Autoplay support" e "Scrittura avanzata". Cliccate quindi su "Seleziona il layer ASPI per accedere all'unità CD" ed assicuratevi che sia selezionato "Driver VSO (scelta consigliata)", cliccate su "Ok" e riavviate il computer nel caso vi venga chiesto di farlo oppure cliccate nuovamente su "Avanti".
  4. Selezionate quindi "Avviare la masterizzazione guidata di un CD" e cliccate su "Avanti".
  5. Nella scheda "Avanzate" controllate che il vostro masterizzatore supporti correttamente (ovvero sia selezionata) l'opzione "Dao Pw", in quanto altrimenti non potrete masterizzare correttamente il CD inserendo le informazioni sulla densità dei settori (file BWA). Quindi cliccate su "Avanti".
  6. Selezionate il file di immagine con estensione .BWT creato in precedenza (nel nostro caso il file UNREAL2_PLAY.BWT) e cliccate su "Avanti".
  7. Controllate ora che l'immagine sia stata correttamente eseguita. Cliccate su "Avvia" ed attendete. La schermata dovrebbe presentarsi come mostrato qui a lato. Cliccate quindi su "Avanti".
  8. Ultima finestra. Su "Parametri di scrittura" impostate "Modalità di scrittura = DAO Sottocodici Pw" e "Velocità = 4x". Cliccate infine su "Scrivi" ed attendete la fine della procedura di masterizzazione.

Al termine dovreste avere una copia di riserva del vostro gioco o software preferito perfettamente funzionante. Io stesso, con un masterizzatore LG 8160B seguendo questa procedura sono riuscito a fare su di un riscrivibile un copia perfetta del Play Disc di Unreal 2. In tal modo posso far giocare con tutta tranquillità anche il mio caro fratellone, senza dovermi preoccupare troppo per eventuali disattenzioni con cui viene manipolato il disco.

ATTENZIONE: la duplicazione di software o programmi che non avete regolarmente acquistato, anche se fatta a solo uso personale, è illegale e può essere perseguita penalmente. Tutte le informazioni che ho reso qui disponibili non hanno l'intento di permettere lo smercio di copie illegali di giochi o software protetto, quanto piuttosto informare, illustrando metodi efficaci per tutelare i vostri acquisti e poterne usufruire nel miglior modo possibile. Programmi come Daemon's Tools possono essere estremamente utili e comodi, possono semplificare la vita in molte situazioni e sono stati infatti pensati a questo scopo. L'eventuale utilizzo illegale delle procedure qui illustrate, è effettuato  contro la volontà del sottoscritto nonchè dei produttori dei sofware impiegati.

Torna all'indice >>
 

Al momento dell'inserimento i link sono funzionanti -  Segnala link rotti
 


Donna Nuda
Musica - Software - Giochi - Karaoke - Cinema - Computer - Guide - Motori - Radio - Ridere - Sport
Turismo - Divx - Blog - Cartoni e fumetti - Webmaster -Collezionismo - Risorse grafiche - Internet
Annunci - Arte Cultura - Eros - Siti ospiti - Siti amici -
Aziende - Home page

 

Ideato, realizzato e gestito da: WEB & Graphic designer - © 2000/2008
Donna Nuda
  non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti
Siti partner:  - Aziende | Contatti - Segnala un sito - Annunci gratis - Iscrizione Top100